Dreamerz

Social Media Management

È una branca del marketing digitale, nel dettaglio si tratta dell’attività di gestione della presenza online sui social media. È praticamente quel lavoro di cui tutti chiedono, ma nessuno capisce realmente di cosa tratta… Quindi, lo spieghiamo noi!

Consiste in un processo di creazione, pubblicazione e analisi dei contenuti destinati alle piattaforme social, come Instagram, Facebook, TikTok, LinkedIn, X, Threads…

Ma come opera un professionista della gestione dei social media?

  • Definisce gli obiettivi

    Caratterizza sempre i primi passi da fare. Infatti, il lavoro ha inizio dopo aver discusso con il cliente le sue richieste e aver chiari gli obiettivi, le esigenze e i risultati attesi.

  • Definisce la strategia

    A partire dall’analisi di un’eventuale presenza online già esistente, il lavoro ha inizio con la definizione di una strategia da attuare: si individua il pubblico di riferimento (target), l’analisi dei competitor, le piattaforme social su cui si vuole presenziare, il tono di voce e lo stile con cui comunicare. Non è un lavoro di improvvisazione, è essenziale tenere in considerazione molti fattori prima di creare un contenuto. Si parte quindi dallo studio dei social di riferimento, per comprendere appieno la funzione dei loro algoritmi e come essi vengono utilizzati dagli stessi utenti, processo che possiamo definire uno studio psicologico.

  • Progetta una linea editoriale

    Si prosegue poi con la scelta della tipologia di contenuto, con il messaggio che si vuole veicolare e con lo stile con il quale farlo. La visione deve sempre andare oltre il singolo contenuto, per questo motivo la linea editoriale definisce una programmazione progettuale a lungo termine.

  • Creazione di un calendario editoriale

    A questo punto, si programmano i contenuti specifici in un calendario di pubblicazione, chiamato anche piano o calendario editoriale, e si creano i singoli contenuti affidandosi alla figura del graphic designer.

  • Pubblicazione dei contenuti

    In questa fase, i contenuti creati vengono distribuiti sulle piattaforme social selezionate. Si pubblicano quindi i post, le storie, i video o qualsiasi altro formato scelto, seguendo il calendario editoriale stabilito. Questo processo richiede attenzione ai dettagli e una buona conoscenza delle specificità di ciascun social network, come gli orari migliori per postare, le regole di formattazione e le tecniche di coinvolgimento dell'audience.

  • Monitoraggio delle prestazioni e reportistica

    Analizzare le analitiche dei social è fondamentale per stabilire il funzionamento di un contenuto. In base ai risultati ottenuti, si analizzano le criticità e i punti di forza e si ottimizzano i successivi contenuti affinché si ottengano contenuti sempre più performanti e risultati sempre più efficaci.

  • Gestione della reputazione

    Il mondo online, soprattutto nel contesto dei social network, non si ferma mai e richiede una presenza continua. Per gestire efficacemente questa dinamica, il professionista incaricato deve essere sempre presente, attento e aggiornato, ma anche estremamente reattivo a ogni "movimento" sulla piattaforma. È infatti fondamentale gestire in tempo reale le interazioni, rispondere ai commenti, moderare le discussioni e sfruttare le tendenze emergenti. Allo stesso tempo, deve adattare agilmente la strategia di contenuto alle evoluzioni del pubblico e del mercato. Questo processo avviene affiancando la figura del community manager.

Quali sono gli obiettivi del
Social Media Manager

Aumentare la visibilità

Estendere la portata ad un pubblico più ampio e ottenere una maggiore visibilità.

Generare lead

Generare nuovi contatti e potenziali clienti, anche attraverso contenuti e campagne mirate.

Migliorare la reputazione online

Monitorare e gestire attivamente la reputazione online di ogni cliente per mantenere un'immagine positiva del nostro cliente.

Fidelizzare i clienti

Costruire e mantenere un rapporto di fiducia e di lealtà con la community, per creare un senso di appartenenza tra i follower.

Migliorare l’engagement

Aumentare l’interazione e con il pubblico attraverso un contatto quotidiano, ad esempio attraverso contenuti interattivi che incoraggiano la partecipazione degli utenti.

Monitorare la concorrenza

Osservare e analizzare costantemente le attività dei competitor identificando opportunità per migliorare la strategia di social media.

Analisi dei Dati e Reporting

Tracciare le prestazioni attraverso l’analisi dei dati per comprendere meglio il comportamento e le preferenze del pubblico, ottimizzando così le strategie future.

Insomma, il social media manager, o chiunque incaricato nella gestione social, è un vero tuttofare… Sarà per questo che nessuno riesce mai a ricordare cosa faccia nello specifico!

Torna in alto